Social killer per Calciatori

Social killer per Calciatori

iscriviti a myfootballmarket!

Il disturbo d’ansia sociale, noto anche come fobia sociale, è una sorta di disturbo mentale in cui il sofferente sperimenta una paura grave o irragionevole di incontri sociali in cui vi è la possibilità che uno possa essere imbarazzato o ridicolizzato. La maggior parte del tempo, queste ansie derivano da un’intensa paura di essere osservati o controllati da vicino.

Sei un bravo calciatore ma davanti a osservatori ti blocchi? Hai bisogno di dimostrare quanto vali in campo ma hai voglia di svenire al pensiero di andare davanti a osservatori e allenatori? Paura di partecipare a un raduno senza una ragione apparente? Potresti essere affetto da disturbo d’ansia sociale.

Il disturbo d’ansia sociale, noto anche come fobia sociale, è una sorta di disturbo mentale in cui il sofferente sperimenta una paura grave o irragionevole di incontri sociali in cui vi è la possibilità che uno possa essere imbarazzato o ridicolizzato. La maggior parte del tempo, queste angosce derivano da un’intensa paura di essere osservate attentamente o scrutate – dalle cose semplici come il modo in cui si vestono, parlano o agiscono; ad importanti funzioni lavorative come esibirsi di fronte a una folla, fare una presentazione o finire un colloquio per una domanda di lavoro. Questo tipo di fobia dà ai malati la sensazione di essere intrappolati o chiusi fuori dal mondo.

Dicono che il disturbo d’ansia sociale è strettamente correlato alla timidezza. Tuttavia, la fobia sociale differisce nel senso che ciò sconvolge le normali funzioni di socializzazione. È vero che tutti attraversano uno stadio di timidezza nella loro vita, superarla è una cosa diversa. Quando diventa troppo che interrompe la tua vita quotidiana e le relazioni fino al punto in cui sei malato di preoccupazione, è tempo di chiedere consiglio. È bene conoscere i segni e i sintomi del disturbo d’ansia sociale per poter determinare e trattare questa condizione prima che peggiori.

Le persone con fobia sociale manifestano 2 tipi fondamentali di sintomi: emotivo e fisico. I sintomi emotivi includono: un’intensa paura di trovarsi in situazioni in cui non conosci la gente, la paura di situazioni in cui potresti essere giudicato, preoccuparti di imbarazzarti o umiliarti, temere che altri si accorgano di sembrare ansioso, ansia che sconvolge la routine quotidiana, il lavoro, la scuola o altre attività, evitando di fare cose o parlando alle persone per paura dell’imbarazzo, evitando situazioni in cui potresti essere al centro dell’attenzione. I sintomi fisici comprendono: arrossamento, sudorazione profusa, tremore o tremori, nausea, disturbi allo stomaco, difficoltà a parlare, voce tremante, tensione muscolare, confusione, palpitazioni, diarrea, mani fredde e viscide e difficoltà a stabilire un contatto visivo.

Fondamentalmente, questa fobia manifesta un sintomo di essere eccessivamente ansioso intorno ad altre persone. I sofferenti pensano che le altre persone sono più fiduciose di quello che sono, che le altre persone sono migliori di loro. Si sentono a disagio nel circondare le persone che rende difficile per loro mangiare, bere, lavorare, fare domande, chiedere appuntamenti, persino andare in bagno, quando ci sono altre persone.

La buona notizia è che esiste una cura per questa condizione. Negli ultimi 20 anni, una combinazione di terapia della parola e farmaci si è dimostrata molto utile per limitare gli effetti, se non la cura, di questa condizione mentale. Alcuni antidepressivi (Paroxetina, Sertralina e Venlafaxina), farmaci anti-ansia e beta-bloccanti sono usati per aiutare le persone socio-fobiche a bilanciare alcune sostanze chimiche nel cervello e ridurre al minimo gli attacchi di panico durante i periodi di maggiore ansia. La terapia verbale insegna alle persone con disturbo d’ansia sociale a reagire in modo diverso alle situazioni che scatenano la loro ansia. Il terapeuta aiuta il paziente a confrontare i sentimenti negativi con le situazioni sociali e la paura di essere giudicati dagli altri. I pazienti imparano come i loro modelli di pensiero si aggiungono ai sintomi del disturbo d’ansia sociale e come cambiare il loro modo di pensare in modo che i sintomi inizino a diminuire.
Essere timido è normale, tutti hanno attraversato una fase simile. Superare quella fase è la parte difficile. In definitiva, si finisce per costruire la tua sicurezza ad un certo livello affinché tu possa essere abbastanza comodo da muoverti normalmente. Nel caso in cui ti sia stato diagnosticato come socio-fobico, non c’è nulla di cui vergognarsi. Con un po ‘di terapia, farmaci adeguati e un sostegno sufficiente da parte di persone che credono in te, sarai lentamente in grado di socializzare e di funzionare normalmente all’interno di un gruppo senza essere troppo ansioso.

Condividi!

Nessun commento

Aggiungi il tuo commento

Translate »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi