+39 06 2112 9402
staff@myfootballmarket.com

Intervista a Yanis Roumadi

your story, your passion, your market

Intervista a Yanis Roumadi

Buongiorno Yanis,

1) I tuoi inizi in Italia sono con l’Albinoleffe, che ricordo hai di quella esperienza?

Bella esperienza ma dura: quando un ragazzo di 15 anni va via dal suo paese (Francia) ed arriva da solo a Bergamo non è facile..  Esperienza che mi ha fatto crescere molto come uomo e giocatore. Alcuni elementi mi hanno aiutato e sarò loro sempre grato, Mister Del Prato, Mister Gaburro, mister Alessio Pala e il grandissimo Bofetti; senza parlare del mio padrino Enzo Pietra. Andai via a causa di documenti firmati tra procuratori e agenti che mi seguivano; peccato di non avere continuato da pro a Bergamo.

 

2) In Italia giocavi come punta centrale, adesso in serie B rumena sei schierato come difensore centrale, come mai questo cambiamento?

Diciamo che avevo già avuto l’esperienza di giocare dietro in Belgio e mi era piaciuta..L’ aggressività non mi manca, nemmeno il fisico quindi mi trovo bene ora.

 

3) Cosa puoi dirci sul livello e sulle caratteristiche specifiche del calcio della Romania?

Il livello della B qua sarebbe una serie C italiana con per forza 3 under sotto 20 anni in campo. Il calcio è meno tattico però è molto puntato sulle giocate in velocità.

 

4) Vorresti un giorno tornare a giocare in Italia?

Perché no? Mi sono sempre trovato bene sia a Bergamo che in D in varie squadre. Ho avuto offerte per dicembre ma vorrei ancora provarci all’estero.

 

5) Quali sono, secondo te, le maggiori problematiche che hai riscontrato nel calcio italiano?

La meritocrazia non c’è.. se qualcuno prende di più gioca; se un mister porta sponsor ma fa brutti risultati non salterà lui ma i giocatori a dicembre o anche prima. Poi quella regola degli under che costringe tanti giocatori over a scendere di categoria perché ormai girano solo under come terzini o portieri.. è dura per tutti..

 

6) Hai avuto anche una esperienza nella serie A algerina, cosa puoi dirci sul calcio in questo paese?

Ho avuto problemi di soldi in Algeria però succede ovunque nel mondo. Ho conosciuto un gioco molto duro ma anche molto tecnico dove davanti trovi fenomeni veramente. Gli stadi hanno almeno 15 mila spettatori a partita.E’ stato bello ma anche duro a livello economico; anche dall’Algeria ho avuto offerte per dicembre e sto vedendo cosa fare.

 

Grazie mille Yanis.

Condividi!

Tags: , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Translate »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi