Intervista a Santiago Minella

Santiago Minella, classe 1988,attaccante italo-argentino attualmente in forza al Castelfidardo nel girone F del campionato di Serie D. Scorso anno vincitore del massimo campionato regionale marchigiano e capocannoniere del torneo. In questa stagione ha già realizzato 9 gol in 11 partite giocate.

1)Santiago Minella, grazie per il tempo concessomi, come hai iniziato a giocare a calcio?

Ho iniziato all’età di 5/6 anni .Mio padre mi ha portato in una delle squadre della mia Città in Argentina , Racing di General La Madrid;questa società mi stava proprio davanti a casa.

2)Quali sono per te le differenze tra calcio italiano e argentino?

Le differenze secondo me, da quello che ho visto,sono che in Italia si cura molto di più la tattica ,accompagnata anche da tanti giocatori ben dotati tecnicamente ; in Argentina ,almeno fino a quando vi ho giocato,  la tattica non si curava tanto ma i giocatori,nella  la maggior parte dei casi, erano tutti molto bravi tecnicamente.

3)quali sono le caratteristiche tecniche di Santiago Minella?

Sono un giocatore veloce che attacca molto bene gli spazi e la profondità . Mi piace muovermi tanto tra i difensori centrali cercando lo spazio per concludere in porta.

4)Come sta andando la tua stagione?quali sono gli obiettivi della tua squadra?

La stagione è iniziata davvero alla grande:  ho già fatto 9 gol in 11 partite . Il nostro obbiettivo come squadra è la salvezza.

5)Tra le squadre che hai incontrato finora ci sono giovani calciatori interessanti?chi?

Ci sono molti giovani interessanti , ma penso che, per fortuna ,uno dei più bravi lo abbiamo noi , Davide Montagnoli mio compagno di reparto.

6)Per il tuo futuro che progetti ha Santiago Minella?

A dire la verità ancora penso al giorno in cui smetterò di giocare . Mi godo il momento e poi ci sarà tempo per pianificare altre cose ; oltre al calcio ho una agenzia di caccia in Argentina dove vengono a caccia con me persone di tutto il mondo , quindi questa potrebbe essere una opzione ma , ripeto, ancora non penso di smettere.

7)Quali sono secondo te le problematiche di fare calcio oggi in Italia?

Non saprei dirti con certezza le problematiche , potrebbero essere tante , ma il discorso crisi penso che sia una di esse. In secondo luogo, nelle nostre categorie, come sai molto bene, ci sta questa regola dove gli under devono giocare per forza e penso sia un’altra cosa sbagliata da parte del sistema , perché facendo così sicuramente non aiutano ai giovani ma li penalizzano.

8)Oltre al calcio quali sono le passioni o gli hobbies di Santiago Minella?

Oltre al calcio ,come ti dicevo prima, ho una agenzia di caccia in Argentina , dove vengono persone da diverse parti a cacciare con me .. mi piace molto la caccia e la pesca .

Condividi!
Translate »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi