+39 06 2112 9402
staff@myfootballmarket.com

Intervista a Lorenzo Pasqualini

your story, your passion, your market

Lorenzo Pasqualini ,classe 1989, calciatore mancino che fa della velocità e della resistenza le sue armi migliori. Diversi anni tra i professionisti ,calciatore di indiscusse qualità.

1)Lorenzo Pasqualini,grazie per il tempo concessomi. Carriera importante la tua,quale l’annata tra i professionisti che ricordi con più piacere?

Ogni annata lascia ricordi importanti, sia positivi sia negativi. L’annata che ricordo con maggior piacere è la stagione 2011/2012 quando ,con l’Ascoli, centrammo una salvezza miracolosa avendo tanti punti di penalizzazione.

2)Quali sono le caratteristiche tecniche di Lorenzo Pasqualini?

Io sono un giocatore di fascia, di piede sinistro che fa della velocità e della resistenza le sue migliori caratteristiche.

3)Cosa pensi della regola degli under in Serie D e quanto questa può penalizzare i calciatori posizionati sugli esterni del campo?

E’ una regola a mio parere negativa perché ora tanti giocatori del 96 ,che l’anno scorso hanno giocato da under, quest’anno fanno fatica a trovare spazio anche in categorie minori. Io abbasserei il numero delle quote, perché 4 sono tante. Poi il mio ruolo è molto penalizzato da questa regola perché si tende a mettere gli under in fascia.

4)Hai già programmato il futuro per quando smetterai di giocare? Vorresti restare nel mondo del Calcio?

Sto studiando scienze motorie indirizzo calcio, sia per la grande passione che mi lega a questo sport, sia per cultura personale e per accrescere le mie conoscenze. Un giorno mi piacerebbe rimanere in questo mondo, mi piacerebbe lavorare con i giovani.

5)Nel tuo girone di Serie D hai intravisto giovani calciatori che possono ambire a categorie importanti?

Ho visto diversi giovani interessanti che se continuano a lavorare con impegno possono arrivare in alto. Un ragazzo che mi ha sorpreso è Raimo, terzino destro 99 che gioca con me a Massa.

6)Come mai sei andato a giocare in Slovenia e che ricordo hai di quella esperienza?

Avevo un contratto con il Parma che mi girò al Nova Gorica, società satellite del Parma. Ho ricordi contrastanti, ricordi positivi il valore tecnico di diversi giocatori e l’ambiente familiare della società. Ricordo negativo il fallimento del Parma che colpì inevitabilmente me e la stessa società facendoci vivere dei mesi davvero difficili.

Condividi!

Lascia un commento

Translate »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi