+39 06 2112 9402
staff@myfootballmarket.com

I cibi energetici

your story, your passion, your market

I cibi energetici

Iscriviti a myfootballmarket.com

Al livello più semplice, il cibo può essere classificato come un macro-nutriente o un micro-nutriente. Il cibo contiene l’energia potenziale che i nostri corpi metabolizzano in energia reale.
MACRO-NUTRIENTI I Macro-Nutrienti possono essere classificati come: – Carboidrati, Grassi e Proteine. Il miglior rapporto di macro-nutrienti per le persone attive è: –
CARBOIDRATI 50-60%. Carboidrati semplici come zucchero e dolci sono rapidamente convertiti in glucosio per un consumo energetico istantaneo. Mentre utile per fornire energia veloce, carboidrati complessi. per esempio. l’avena, il pane integrale, impiegano più tempo a digerire e sono migliori come fonte di energia a lungo termine, poiché producono un apporto energetico più regolamentato e si evitano le oscillazioni alte e basse di energia comuni agli zuccheri semplici.
GRASSI 25-35%. Questi forniscono più depositi di energia. Non escludere grassi, cioè una dieta priva di grassi, in quanto sono essenziali per il metabolismo dei carboidrati. Inoltre, la maggior parte del gusto nel cibo viene dai grassi!
PROTEINE 15% Questi possono richiedere giorni per metabolizzare ma sono essenziali per i processi di riparazione del corpo.
ACQUA. Importante è anche prendere più acqua che si può portare, perché l’acqua è rapidamente persa per il sudore ed è essenziale per metabolizzare gli alimenti. Si è pensato a lungo che l’acqua fosse solo un “veicolo” di sostanze nutritive, ma la ricerca ha ora dimostrato che l’acqua è parte integrante del processo chimico del corpo. A causa della sudorazione, molti elettroliti andranno persi, specialmente il potassio (la migliore fonte di sostituzione è una banana). Anche una disidratazione del 5% può comportare una riduzione del metabolismo del 20-30%, con conseguente riduzione delle prestazioni, ad es. mal di testa, debolezza, affaticamento, irritabilità, perdita di appetito, disorientamento. Se la tua urina è chiara o paglierina chiara, ma se è notevolmente giallo scuro, allora sei disidratato. La disidratazione si insinua inosservata, quindi ricorda di bere regolarmente anche se non hai sete. Ahimè, le bevande contenenti alcol e caffeina non sono raccomandate, a meno che tu non sia al riparo alla fine della giornata! L’alcol aumenta la circolazione sanguigna periferica causando una rapida perdita di calore e i pericoli dell’ipotermia.
La caffeina e l’alcol sono entrambi diuretici, causando un’eccessiva perdita d’acqua, portando a una spirale discendente di disidratazione. L’aspetto più allarmante della disidratazione è che raramente ci si rende conto che uno sta diventando disidratato, a meno che i nostri compagni non notino alcuni sintomi nel nostro comportamento. L’assunzione raccomandata per chi lavora duramente è di almeno 3-4 litri al giorno. Prendi delle pastiglie sterilizzanti nel caso in cui incontri flussi e la tua bottiglia sia vuota.
LA NEVE. Non mangiare la neve! Ci vuole più energia per sciogliere la neve in bocca di qualsiasi aumento di energia ottenuto attraverso un aumento del metabolismo. Scioglilo prima
MICRONUTRIENTI. I micro-nutrienti sono tutte le altre vitamine, minerali, enzimi, amminoacidi ecc. Che sono essenziali per il metabolismo dei macronutrienti. Sono contenuti nella dieta che mangiamo, quindi se la nostra dieta consiste principalmente di alimenti acquistati dai supermercati (a meno che non siano prodotti biologicamente, e anche allora devono essere prodotti localmente), raccolti quando sono maturi e volati da mezzo mondo, la vostra dieta sarà probabilmente povero di micronutrienti. Quindi, compra il tuo cibo dalla vecchia signora che vende i suoi prodotti da giardino mentre passi, altrimenti ti consiglio vivamente di prendere degli integratori durante la tua escursione.
Se si considera il numero di calorie che i cacciatori-raccoglitori preistorici potrebbero consumare durante la ricerca di cibo (circa 5000-6000 al giorno) e l’assunzione di vitamine e minerali associati a quella quantità di cibo, presto si scoprirà che nel periodo relativamente breve di tempo (in termini evolutivi) da quando abbiamo smesso di inseguire il nostro cibo, i nostri corpi si aspettano ancora di ricevere quantità molto maggiori di vitamine e minerali rispetto al nostro attuale apporto calorico ridotto. L’evoluzione non si muove molto velocemente!
Integratori. Gli integratori alimentari biologici sono proprio questo: sono prodotti da alimenti biologici e non devono essere confusi con le cose più economiche sintetizzate in un laboratorio. Le vitamine e i minerali organici, che sono materiale vegetale puro con solo acqua e cellulosa rimossa, includono “fitofattori” molto importanti che si trovano nelle verdure. Questi aiutano l’uso efficiente della vitamina principale, mentre le vitamine sintetiche senza phytofactors non sono così prontamente assorbite, con conseguente urina costosa! Lo sforzo supplementare (e il fumo, il tè, il caffè e l’alcol) riducono le vitamine e i minerali, richiedendo un apporto supplementare di vitamine. Anche la sudorazione causa la perdita di molti sali / minerali e questo può causare crampi muscolari. Come sarebbe improprio prendere verdure fresche durante un’escursione, il modo migliore è prendere un supplemento di vitamine e minerali organico ad ampio spettro.
Mangia bene, prendi una quantità adeguata di acqua e manterrai la tua produzione di energia per un periodo sorprendentemente lungo e riprenderai più velocemente il giorno dopo!

Condividi!

Tags: , , ,

Lascia un commento

Translate »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi